Home VIRUS & CONTRO VIRUS Sistema Immunitario: alimentazione e coronavirus

Sistema Immunitario: alimentazione e coronavirus

Quindici alimenti che ci rinforzano

Ripetitori del sistema immunitario

Il nostro sistema immunitario sono progettati per combattere malattie e virus.

Con il coronavirus che continua a diffondersi, è quindi più importante che mai sostenere il nostro sistema immunitario.

Possiamo farlo apportando alcune modifiche chiave ai nostri pensieri, azioni e abitudini.

Nutrire il nostro corpo con determinati alimenti può aiutare a mantenere in equilibrio il sistema immunitario.

Quindi, se stiamo cercando dei modi per affrontare con le armi naturali migliori i raffreddori invernali e l’influenza il nostro primo passo dovrebbe essere una visita al nostro negozio di alimentari migliore.

Pianifichiamo i nostri pasti includendo questi 15 alimenti ritenuti dei potenziatori del sistema immunitario.

sistema immunitario

1. Agrumi

Molte persone usano la vitamina C per prevenire o combattere il raffreddore, perché questa vitamina aiuta a proteggere il nostro sistema immunitario. Si ritiene, infatti (ma non è stato ancora provato), che la vitamina C contribuisca all’aumento della produzione di globuli bianchi. E questi sono fondamentali per combattere le infezioni.

Gli agrumi più conosciuti sono le arance, i mandarini, le clementine, i limoni, il pompelmo, il lime, il cedro.

Poiché il nostro corpo non la produce né lo conserva, abbiamo bisogno di una dose giornaliera Din vitamina C per mantenerci in salute e ridurre il pericolo di certe malattie (come lo scorbuto).

Tutti gli agrumi – chi più chi meno – sono ricchi di vitamina C. Con una tale varietà tra cui scegliere, è facile aggiungere una buona dose di questa vitamina durante la giornata.

sistema-immunitario

2. Peperoni rossi

I peperoni rossi contengono il doppio della vitamina C degli agrumi. Sono anche una ricca fonte di beta carotene. Oltre a rafforzare il sistema immunitario, la vitamina C può aiutare a mantenere la pelle sana, mentre il beta carotene aiuta a mantenere sani gli occhi e la pelle.

Broccoli

3. Broccoli

I broccoli sono ricchissimi di vitamine e minerali e sono una delle verdure più sane che possiamo mettere in tavola. Contengono buone dosi di vitamine A, C ed E, oltre a molti altri antiossidanti e fibre. Per mantenere intatti i suoi elementi nutritivi bisogna avere l’accortezza di cuocerli il meno possibile, meglio se al vapore.

Aglio

4. Aglio

L’aglio si trova in quasi tutte le cucine del mondo. Aggiunge un po ‘di brio al cibo ed è un must per la tua salute. Le prime civiltà hanno riconosciuto il suo valore nella lotta alle infezioni.

Secondo il National Center for Complementary and Integrative Health Trusted Source dell’americano National Institute for Health l’aglio può anche aiutare a ridurre la pressione sanguigna e rallentare l’indurimento delle arterie.

Le proprietà di potenziamento immunitario dell’aglio sembrano provenire da una forte concentrazione di composti contenenti zolfo, come l’allicina.

zenzero

5. Zenzero

Lo zenzero può aiutare a ridurre nausea, mal di gola e altre malattie infiammatorie; può inoltre aiutare a ridurre il dolore cronico e può avere proprietà ipolipemizzanti (riduzione del colesterolo LDL), secondo una recente ricerca sugli animali.

spinaci

6. Spinaci

Gli spinaci fanno parte della nostra lista non solo perché sono ricchi di vitamina C, ma anche perché ricchi di numerosi antiossidanti e beta carotene, che possono aumentare la capacità del nostro sistema immunitario di combattere le infezioni.

Simili ai broccoli, gli spinaci sono più sani quando vengono cotti il meno possibile (al vapore, per esempio) in modo da conservare i loro nutrienti.

Tuttavia, una cottura leggera migliora la sua vitamina A e consente ad altri nutrienti di non rilasciare acido ossalico, un insidioso antinutriente in grado di impedire l’assorbimento del calcio..

yogurt greco

7. Yogurt

Cerchiamo sempre yogurt con “culture attive e vive” stampato sull’etichetta, come lo yogurt greco. Queste culture possono stimolare il sistema immunitario per aiutare a combattere le malattie.

Meglio scegliere lo yogurt bianco piuttosto che i tipi aromatizzati e carichi di zucchero. Possiamo eventualmente addolcire noi stessi lo yogurt bianco con frutta fresca e un filo di miele.

Lo yogurt può anche essere un’ottima fonte di vitamina D, quindi cerchiamo di yogurt arricchiti con vitamina D, che aiuta a regolare il sistema immunitario e si ritiene che aumenti le difese naturali del nostro corpo contro le malattie e le infezioni.

Mandorle

8. Mandorle

Quando si tratta di prevenire e combattere i raffreddori, la vitamina E tende a essere messa in secondo piano rispetto alla vitamina C. Tuttavia, la vitamina E è la chiave per un sistema immunitario sano.

Si tratta di una vitamina liposolubile, il che significa che richiede che la presenza di grasso sia assorbita correttamente. Anche le noci, come le mandorle, sono ricche di questa vitamina e sono ricche di grassi sani.

Una porzione di mezza tazza, che corrisponde a circa 46 mandorle intere sgusciate, fornisce quasi il 100 percento della quantità giornaliera raccomandata di vitamina E.

Curcuma

9. Curcuma

Potresti conoscere la curcuma come ingrediente chiave in molti curry. Ma questa spezia amara e di colore giallo brillante è stata usata anche per anni come antinfiammatorio nel trattamento sia dell’artrosi che dell’artrite reumatoide.

Inoltre, alte concentrazioni di curcumina, la sostanza che conferisce alla curcuma il suo colore distintivo, possono aiutare a ridurre il danno muscolare indotto da affaticamento e traumi.

Tè verde

10. Tè verde

Sia il tè verde che quello nero sono ricchi di flavonoidi, un tipo di antiossidante. Ma dove il tè verde eccelle davvero è nei suoi livelli di epigallocatechina gallato, o EGCG, un altro potente antiossidante.

L’EGCG ha dimostrato di migliorare la funzione immunitaria. Il processo di fermentazione del tè nero distrugge gran parte dell’EGCG. Il tè verde, invece, viene cotto a vapore e non fermentato, quindi l’EGCG viene conservato.

Il tè verde è anche una buona fonte dell’amminoacido L-teanina, che può aiutare nella produzione di composti che combattono i germi nelle cellule T (linfociti molto potenti del nostro organismo).

papaya

11. Papaya

La papaia è un altro frutto carico di vitamina C. In una singola papaya si può arrivare a trovare trovare ben oltre il 200% della quantità giornaliera raccomandata di vitamina C. La papaya possiede anche un enzima digestivo chiamato papaina che ha effetti anti-infiammatori.

La papaya contiene una discreta quantità di potassio. Molto importante la presenza di vitamine del gruppo B e folati, molto importanti per la produzione di globuli rossi.

kiwi

12. Kiwi

Come la papaya, i kiwi sono naturalmente ricchissimi di nutrienti essenziali, tra cui folati, potassio, vitamina K e vitamina C. La vitamina C contribuisce alla produzione dii globuli bianchi, utili nel combattere le infezioni.

pollame

13. Pollame

La classica minestrina di pollo è molto più di un semplice alimento gradevole. È un vero toccasana che aiuta a migliorare i sintomi di un raffreddore e aiuta anche a proteggerci dalle malattie in generale.

Il pollame (pollo e tacchino) è ricco di vitamina B-6. Circa 80 grammi di tacchino o di pollo contengono dal 40 al 50% della quantità giornaliera raccomandata di vitamina B-6.

La vitamina B-6 è un elemento importante in molte delle reazioni chimiche che si verificano nel nostro corpo. È anche vitale per la formazione di globuli rossi nuovi e sani. Il brodo di pollo contiene gelatina, condroitina e altri nutrienti utili per la guarigione e l’immunità intestinale.

Semi di girasole

14. Semi di girasole

I semi di girasole sono ricchi di sostanze nutritive, tra cui fosforo, magnesio e vitamina B-6. Sono anche incredibilmente ricchi di vitamina E, un potente antiossidante importante anche nel regolare e mantenere le funzioni del sistema immunitario. Altri alimenti con elevate quantità di vitamina E sono avocado e verdure a foglia verde scura.

Crostacei e molluschi

15. Crostacei e molluschi

Alcuni tipi di crostacei e molluschi sono ricchi di zinco, elemento importante nel metabolismo delle cellule immunitarie, in modo che possano funzionare come previsto.

Granchio, vongole, aragoste, cozze e ostriche sono ricchissimi di zinco (ma anche di colesterolo, quindi attenzione alla quantità).

Teniamo inoltre presente che assumendo troppo zinco, per contro, esso può inibire le funzioni del sistema immunitario. Le dosi massime giornaliere raccomandate sono 11 milligrammi (mg) per gli uomini adulti e per le donne, sono 8 mg.

Altri modi per prevenire l’influenza
La varietà è la chiave per una corretta alimentazione. Mangiare solo uno di questi alimenti non sarà sufficiente per aiutarci a combattere l’influenza. Prestiamo attenzione alle porzioni e alla dose giornaliera raccomandata in modo da non assumere troppa vitamina e troppo poca.

Mangiare bene è un ottimo inizio e ci sono altre cose che possiamo fare per salvaguardare il nostro sistema immunitario e per opporre un po’ di resistenza all’influenza, al raffreddore e ad altre malattie infettive come il coronavirus Covid-19.

Possiamo cominciare con una corretta igiene personale (lavarsi le mani minuziosamente e con frequenza) e degli ambienti in cui viviamo e lavoriamo, anche con l’utilizzo periodico di detersivi disinfettanti per pavimenti e superfici di uso comune.

Evitiamo del tutto il fumo e un eccesso di alcol (max due bicchieri di vino o una birra a pasto, superalcolici con estrema prudenza e frequenza).

Aggiungiamo, invece una “porzione” di leggero esercizio fisico aerobico di circa 40 minuti (camminata veloce o corsa leggera), yoga, movimenti tai-chi…

Forse ancora più importante, prendiamo in considerazione il vaccino antinfluenzale, soprattutto se abbiamo oltre 65 anni o se siamo predisposti a certe patologie.

Naturalmente consultiamoci con i nostri medici di fiducia, prima di prendere qualsiasi decisione relativa alle informazioni contenute in queso articolo.

Noi di Confort Life cerchiamo solo di dare ai nostri lettori qualche orientamento che raccogliamo sulla stampa specializzata e sui siti web di medici e consulenti accreditati, università, organismi istituzionali e centri di ricerca.

eedf51528c03bc688d02474a19dfd060?s=117&d=mm&r=g
Maurizio Lupi
Free lance, con ampia esperienza pubblicistica, di ufficio stampa e di curatore di varie iniziative editoriali. Dal 2000 svolge anche attività di web content manager, attività sviluppata a lungo anche attraverso progetti di importanti operatori privati e istituzionali.

PIU' LETTI

Lenti a contatto 2020: cosa bisogna sapere

Dalle antiche intuizioni di Leonardo e Cartesio Da quando le prime lenti a contatto furono prodotte e messe in...

Cani abbandonati: c’è chi ne ha già salvati 500

Un uomo e 11 cani a zonzo. A fin di bene Cani abbandonati, se ci fosse una competizione per...

Perché così tanti cani smarriti? I 5 motivi di fuga

Cani smarriti I cani smarriti fanno parte di un problema che mi sta particolarmente a cuore; mi sono preso...

Spirulina, 16 informazioni che devi assolutamente conoscere!

Alga spirulina, cos’è  Il super food dello spazio e del futuro Raccomandata e utilizzata dalla...