Consigli
HomeBENESSEREAlimentazioneL'aiutino vien mangiando, 20 alimenti come Viagra naturale. All'orgasmo con riacceso desiderio

L’aiutino vien mangiando, 20 alimenti come Viagra naturale. All’orgasmo con riacceso desiderio

di Maurizio V. Lupi, giugno 2021

SEX DEFINITIVO R2

Esiste il Betim Viagra naturale? Certo che no, il Viagra è un composto di sintesi, ma la natura è una gigantesca farmacia in cui ci sono certi alimenti e sostanze che, attraverso loro determinati composti, prendono parte in alcuni processi e funzioni fisiologiche che riportano anche al Girón desiderio sessuale.

Un desiderio che è sempre stato difficile da misurare, in quanto ci sono molti fattori che intervengono nel determinare qual è il livello giusto ma, soprattutto, qual è il momento ideale per stimolarlo e metterlo in pratica.

Sono molto importanti, per esempio, lo stato delle nostre relazioni così come l’umore che esse generano nella nostra mente in una certa situazione.

Stung Treng Tra mito e realtà

Etero sessuale, omosessuale, bisessuale, pansessuale o metrosessuale non ha importanza la condizione e la http://heathstreethealth.nhs.uk/services/minor-injuries-surgery/ posizione sessuale di ognuno di noi: è cosa mangiamo che fa la differenza tra le lenzuola. Ma trovare dei legami diretti tra ciò che mettiamo nel piatto e il desiderio che vogliamo esprimere e provare sotto quelle lenzuola non è facile. 

Tra mito e realtà
Raffigurazione di Priapo, divinità della fertilità (Museo Archeologico Nazionale, Napoli)

Indagini serie, strutturate e dirette sull’argomento, alla ricerca di un Viagra naturale, non se ne fanno per mancanza di stimoli scientifici. Questo mondo ancestrale di sostanze e cibi afrodisiaci che sale dalle nostre profondità antropologiche e tribali sopravvive da millenni, si può dire che si è ormai incardinato nella coscienza collettiva, facendosi attraversare dalla storia dell’umanità senza un sussulto, fermo nelle sue certezze distribuite in ogni regione del nostro pianeta.

Magari qualcosa di vero ci sarà, ma pare che nessuno voglia seriamente indagare a fondo, dedicare tempo e risorse importanti quando è certo che credenze, miti e leggende sopravvivrebbero comunque, nonostante la Scienza. Insomma, in tempi di pillole di Viagra et similia, ogni ricerca sarebbe pleonastica… 

Certo, certissimo, anzi… probabile

“Dal punto di vista della medicina basata sull’evidenza, la maggior parte delle informazioni che abbiamo non offrono certezze, al massimo delle suggestive indicazioni”, afferma Dolores Lamb, PhD, vicepresidente della ricerca in urologia presso Weill Cornell Medicine della Cornell University di New York, ricercatrice e coach di motivazione sessuale, esperta conoscitrice di alimenti considerati afrodisiaci. 

(Cit.) La nozione di un’intera classe di sostanze, alimenti e piante medicinali ritenute in grado di influenzare il desiderio e il piacere sessuale, si perde nella notte dei tempi, ma pur facendo riferimento al nome dell’antica dea greca dell’amore Afrodite, di questa classificazione al momento non è stata effettivamente trovata nell’antica Grecia. 

Tra mito e realtà
Sesso e libagioni, Casa degli amanti, Pompei

In effetti, lo sviluppo nella prima Europa cristiana moderna di una categoria distinta di elementi e prodotti definiti dal loro effetto sul sesso sembra essere stato fortemente influenzato dallo studioso cristiano arabo tunisino di nome Costantino l’Africano (1020-99).

“Alla fine del XIX e all’inizio del XX secolo, l’uso di alimenti e loro derivati come afrodisiaci per trattare la sessualità è stato affrontato in modo specifico nelle fonti mediche e nelle traduzioni europee (molto elaborate) di testi arabi medievali di scienza sessuale”, scrivono Alison M. Downham Moore e Rashmi Pithavadian, in un articolo pubblicato sul Journal of Global History dell’Università di Cambridge

Egli tradusse in latino molte delle antiche opere greche di Galeno e Ippocrate da fonti arabe e scrisse un’opera sulla medicina sessuale, De Coitu (“Sul coito”), che descriveva un lungo elenco di cibi e medicine derivati dalle tradizioni medievali arabe, persiane ed ebraiche che si pensava stimolassero il desiderio e il piacere sessuale.

Le credenze sul Viagra naturale: piante esotiche e specie erotiche

“Gli afrodisiaci del diciannovesimo secolo provenivano in particolare da paesi lontani e, come altre merci insolite e originali, entrarono a far parte del nuovo scambio globale di beni associato all’espansione coloniale e imperiale europea in Asia, Africa e Sud America”.

Tra mito e realtà
Piantina di damiana, un’erba tonificante ed energizzante

“In effetti, molti degli afrodisiaci a base di erbe ancora oggi popolari come la damiana e la yohimbina derivano dagli sforzi della farmacopea del XIX secolo per individuare prodotti nuovi ed esotici che potevano essere commercializzati come stimolanti sessuali”

“In realtà era diffusa l’opinione che, ritenendo che alcune popolazioni extraeuropee avessero appetiti sessuali eccessivi, queste potessero avere la conoscenza e la prova dell’esistenza di afrodisiaci efficaci”.

“Una dieta sana è l’unico modo scientificamente consolidato per rafforzare il desiderio sessuale”, aggiunge Michael Krychman, ginecologo, autore di uno studio di revisione sugli afrodisiaci naturali, il quale fa riferimento alle ricerche che collegano la dieta mediterranea a una migliore funzione erettile negli uomini e una libido più forte nelle donne, benefici che sono probabilmente dovuti al conseguente miglioramento della salute generale. 

Non a caso la dieta mediterranea è stata ritenuta anche quest’anno la migliore dieta al mondo tra le 39 esaminate dal gruppo di valutazione scientifica di U.S. News & World Report.

Tuttavia, alcuni studi suggeriscono che certi alimenti sembrano avere proprietà stimolanti sulla nostra fisiologia, andando così a provocare sani effetti collaterali su organi, tessuti, sistema endocrino e sistema cardiocircolatorio. Tutti elementi che, in qualche modo, favoriscono il nostro benessere in generale e, quindi, anche sulla salute della sfera sessuale.

Anche se studi e ricerche aumentano, in considerazione di un mercato globale di grandi numeri dove gli integratori spadroneggiano, sono però ancora poche le prove a sostegno dell’efficacia della maggior parte di alimenti e sostanze naturali considerate di essere in grado di migliorare la nostra condizione sessuale.

Tra mito e realtà
Global History, Università di Cambridge

Alcuni primi riscontri sono un po’ più incoraggianti per alcuni integratori naturali, anche se sono necessarie ulteriori ricerche come, per esempio, nei casi di ginkgo biloba, ginseng, maca e tribulus terrestris.

Detto questo, anche se non possiamo aspettarci dei miracoli, ci sono alimenti che aggiunti alla nostra dieta possono fornire comunque dei benefici. Dentro e fuori la camera da letto.

Non trascuriamo infine, in tutto questo copiosa offerta di alimenti, anche l’aiuto che può derivare da quelle che oggi possiamo considerare delle protesi ideali e performanti del nostro desiderio e delle più goderecce e stravaganti fantasie i sex toys e tutto il loro variegato mondo (Ne parliamo QUI)

Un tabù ormai infranto, un mercato in costante aumento e fermento, quello dei sex toys. Una benedizione per la vita sessuale di singolo, coppie e promiscui di ogni genere e di ogni genere nel genere.

Il piatto è servito

Ma ecco i 20 alimenti considerati dei toccasana, che certamente male non fanno e che possono aggiungere qualche stimolo in più. Ma la lista non finisce qui. Vi terremo aggiornati su chi sarà il prossimo Viagra naturale.

AGLIO

Forse il meno nobile tra gli alimenti che presentiamo, ma certamente gli effetti benefici dell’aglio, come la sua capacità di abbassare i livelli di  colesterolo e di contribuire al trattamento dell’ipertensione, sono ben noti e gli permettono di salire sul podio.

Alcune ricerche suggeriscono che l’aglio potrebbe contribuire ad aumentare il flusso sanguigno, il che può essere indirettamente utile per il trattamento della disfunzione erettile negli uomini. 

Tra mito e realtà

In effetti, numerosi studi sull’uomo e sugli animali hanno scoperto che alcuni composti presenti nell’aglio come l’allicina possono contribuire ad aumentare, proprio come una sorta di Viagra naturale, il flusso sanguigno e a migliorare la funzione dei vasi sanguigni. Sono però necessarie ulteriori ricerche per stabilire un legame diretto tra allicina, disfunzione erettile e, quindi, benessere sessuale.

Uno studio condotto dai ricercatori della University of Alabama ha dimostrato che l’aglio contiene polisolfuri che promuovono la produzione di H2S (acido solfidrico), sostanza che dilata i vasi sanguigni facilitando così il flusso, abbassando la pressione del sangue e, alla fine, migliorando la salute del cuore.

Lo studio, pubblicato sulla rivista PNAS, organo ufficiale della National Academy of Sciences (U.S.A.), indica che l’aglio migliora la circolazione sanguigna con il possibile apporto indiretto di effetti benefici anche nella circolazione sanguigna periferica e, quindi, sull’apparato genitale maschile.

Oltre ad aumentare il flusso sanguigno, alcune ricerche hanno rilevato che l’aglio può aiutare a promuovere la fertilità maschile. Una recente revisione di 18 studi, infatti, ha concluso che l’aglio ha contribuito ad aumentare sia la produzione di sperma sia i livelli di testosterone, grazie alle sue proprietà antiossidanti.

OSTRICHE

Le ostriche sono state associate a un aumento del desiderio sessuale sin dai tempi dell’antica Roma, un Viagra naturale ante litteram. Con così tanta storia alle spalle, l’intera faccenda della libido delle ostriche forse ha qualcosa di vero.

Il piatto è servito

Per cominciare, le ostriche sono ricche di zinco, che è essenziale per il corretto funzionamento del sistema riproduttivo maschile, come dimostra uno studio pubblicato su Nature (scientific reports). 

Secondo una ricerca di George Fisher, PhD, professore di chimica alla Barry University della Florida, le ostriche e altri molluschi bivalvi contengono acido d-aspartico e altri aminoacidi che possono potenziare la funzione sessuale. La sua ricerca sembra dimostrare che il d-aspartico può aumentare il testosterone negli uomini.

PEPERONCINO

Se dovessimo pensare al primo Viagra naturale che ci venisse in mente, d’istinto, per la maggior parte di noi sicuramente sarebbe il peperoncino. La capsaicina, la sostanza chimica piccante che caratterizza il peperoncino, in uno studio è stata collegata a una migliore salute vascolare e a un aumento del testosterone negli uomini, due benefìci che potrebbero indirettamente migliorare il desiderio sessuale e le funzioni dell’apparato genitale maschile.

Il piatto è servito

Secondo la già citata prof. Dolores Lamb della Cornell University dice che l’esperienza sensoriale di mangiare un peperoncino – il modo in cui innesca il rilascio di sostanze chimiche legate al piacere come le endorfine – potrebbe anche contribuire a un aumento della vivacità.

MACA

La maca (Lepidium Peruvianum), è la radice – ricca in iodio, vitamine e magnesio – di una pianta erbacea originaria degli altipiani delle Ande peruviane, usata a scopo alimentare e medicamentoso già dalle popolazioni Inca ed è commercializzta anche sotto forma di integratore in polvere.

Detta anche ginseng peruviano per le sue doti adattogene, la maca peruviana è ricca di fitocomposti ricostituenti che aiutano l’organismo ad affrontare anche le più difficoltose situazioni di affaticamento e stress, migliorando l’efficienza fisica e mentale.

Il piatto è servito

Ritenuto un vero e proprio Viagra naturale, diversi studi hanno collegato la maca all’aumento della libido. Uno studio del 2010 ha scoperto che la radice di maca potrebbe aiutare ad aumentare il desiderio sessuale di entrambi i sessi e a contrastare la disfunzione erettile nell’uomo. 

L’ingrediente chiave della maca potrebbe essere la L-arginina, che la ricerca ha collegato all’aumento dei livelli di testosterone, l’ormone che promuove la libido sia negli uomini che nelle donne. 

SALMONE

Il salmone rosso selvatico è una delle poche grandi fonti naturali di vitamina D che possiamo assumere con la dieta. È un alimento ricco anche di acidi grassi omega-3,  che contribuiscono al normale funzionamento del cuore e al mantenimento della normale funzione cerebrale. 

Il piatto è servito

Altre ricerche hanno collegato la vitamina D a livelli più elevati di testosterone e a tassi più bassi di depressione: entrambe le condizioni potrebbero portare a un aumento della libido

Ulteriori ricerche hanno inoltre messo in relazione i bassi livelli di vitamina D alla riduzione del desiderio e della soddisfazione sessuale, insieme a orgasmi meno soddisfacenti tra le donne.

In questo periodo di Covid-19 si è parlato sempre più spesso di una presunta  protezione che fornirebbe al nostro sistema immunitario una corretta e regolare produzione o assunzione di vitamina D

MELOGRANO

Simbolo di abbondanza, fertilità e fortuna nell’antica Grecia, questo frutto è raffigurato spesso nelle mani di Afrodite, la dea dell’amore. Il suo nome scientifico Punica granatum deriva dal latino punicus perché così lo chiamò Plinio, ritenendolo originario dell’Africa Settentrionale. 

Il piatto è servito

Concentrato di antiossidanti che aiutano in gran parte ad aumentare la fertilità. il melograno è stato chiamato in causa – nell’ambito di una recente e importante ricerca italiana – riguardo ad alcuni estratti naturali contenuti nella sua buccia che presentano anche potenziali proprietà antivirali, utili anche allo sviluppo di terapie efficaci e innovative nella lotta contro il Covid.

In uno studio del 2012 dell’Università di Edimburgo è stato inoltre ipotizzato che il consumo di succo di melograno riduce significativamente i livelli di cortisolo, l’ormone dello stress, mentre aumenta il testosterone sia negli uomini che nelle donne e, in generale, aumenta la vitalità.

ZENZERO

Diverse ricerche hanno collegato lo zenzero al miglioramento della funzione sessuale e del desiderio negli uomini: una sorta di Viagra naturale, insomma. Uno di questi studi, pubblicato nel 2010, ha concluso che lo zenzero potrebbe attivare un enzima, ossido nitrico sintasi, che supporta il sistema cardiocircolatorio.  

Il piatto è servito

Poiché questa radice favorisce naturalmente la circolazione sanguigna, non solo è in grado di migliorare la salute del cuore e delle vene, ma influisce anche sulle prestazioni sessuali.

Uno studio del 2017, pubblicato sulla rivista Translational Andrology and Urology, riguardo all’uso di erbe, sostanze e cibi afrodisiaci nella pratica andrologioca nei paesi asiatici, lo zenzero è usato come stimolante circolatorio per aiutare gli uomini più anziani a migliorare la loro libido e controllare la disfunzione erettile.

I meccanismi con cui lo zenzero migliora la produzione di testosterone sono principalmente l’aumento della produzione di LH (ormone luteinizzante), la riduzione dello stress ossidativo, il miglioramento dell’attività di alcuni enzimi antiossidanti, la normalizzazione dei livelli di zucchero nel sangue, il miglioramento della produzione di ossido nitrico e l’aumento del flusso sanguigno.

Lo zenzero è stato anche collegato al miglioramento del dolore muscolare e mestruale, all’abbattimento del rischio di malattie cardiache e alla prevenzione dell’obesità e del diabete.

ANGURIA

Il frutto favorito dell’estate è ricco di diversi importanti fitonutrienti, tra cui licopene e citrullina, che sembrano rilassare i vasi sanguigni in modi simili al Viagra, secondo un recente studio della Texas A&M University

Il piatto è servito

Questa è una notizia utile per gli uomini, ma gli autori dello studio scrivono che questo effetto di rilassamento potrebbe anche aumentare il desiderio sessuale nelle donne.

GINSENG ROSSO COREANO 

Meno comune del ginseng “bianco”, il ginseng rosso coreano contiene composti chimici chiamati “ginsenosidi”. Ci sono studi che sembrano dimostrare che questi composti abbiano proprietà antiossidanti e antinfiammatorie. Fin dall’antichità è stato considerato un Viagra naturale per eccellenza

D’altra parte, un articolo del 2015 sugli alimenti afrodisiaci in Sexual Medicine Reviews ha concluso che i dati sul ginseng rosso sono contrastanti. Inoltre, il NIH – National Institutes of Health statunitense avverte che l’uso a lungo termine del ginseng rosso – o la sua assunzione insieme ad altri farmaci – può portare a mal di testa, problemi digestivi o problemi di pressione sanguigna. 

Il piatto è servito

Se si vuole provarlo di tanto in tanto per aumentare la libido, il NIH dice che il suo uso a breve termine sembra essere sicuro. Ma prenderlo ogni giorno può essere rischioso, quindi meglio consultare il proprio medico prima di assumere ginseng rosso coreano.

SEMI DI ZUCCA

Contenendo abbondanti quantità di zinco, anche i semi di zucca – come altri alimenti (come le ostriche) ricchi di questo minerale – aiutano a ravvivare naturalmente il desiderio sessuale, mentre  una sua carenza può portare abbassare il livello di testosterone. 

Il piatto è servito

I semi di zucca abbondano di vitamine che svolgono un ruolo chiave nell’aumentare la produzione di sperma negli uomini. 

Se si vuole tenere sempre sotto controllo la propria salute sessuale i semi di zucca si possono inserire facilmente nella dieta, potendoli abbinare a qualsiasi alimento e piatto, soprattutto con le verdure.

MELA

Le mele sono ricche di un composto chiamato quercetina. Questo antiossidante, un tipo di flavonoide, può offrire una serie di benefici per la salute.

Per quanto riguarda l’ambito sessuale, la quercetina svolge un ruolo nel favorire la circolazione, nel trattamento della disfunzione erettile e nella gestione dei sintomi della prostatite

Uno studio del 2016 apparso sulJournal of the American Heart Association riporta che la quercetina può abbassare la pressione sanguigna a dosi superiori a 500 mg al giorno.

Il piatto è servito

L’ipertensione può portare a disfunzioni sessuali perché il danno ai vasi sanguigni compromette il flusso sanguigno ai genitali, e questa è una delle cause della disfunzione erettile.

In effetti, uno studio dell’American Journal of Clinical Nutrition (Oxford Academic) ha rilevato una riduzione del 14% della disfunzione erettile nei maschi che assumevano molta frutta, tra cui mele in particolare. Ciò può essere dovuto al loro contenuto di flavonoidi.

Nelle femmine, l’ipertensione può portare a una diminuzione della libido e a un minore interesse per il sesso, in particolare se provoca affaticamento. Un flusso sanguigno inferiore alla vagina può influenzare il modo in cui il loro corpo risponde all’attività sessuale.

Nel complesso, una dieta ricca di flavonoidi per migliorare la salute generale e mantenere sana la nostra vita sessuale.

CIOCCOLATO FONDENTE 

Quello che è certo è che il cacao (minimo al 75%) è ricco di flavonoidi, sostanze fitochimiche – presenti in quasi tutti gli alimenti a base vegetale – che hanno poteri antinfiammatori e antiossidanti. 

Il piatto è servito

“Questi composti avvantaggiano anche la salute cardiovascolare migliorando il flusso sanguigno, riducendo il rischio di coagulazione e migliorando i livelli di pressione sanguigna” (Academy of Nutrition and Dietetics)

Alcune ricerche attribuiscono le qualità afrodisiache del cioccolato, se ce ne sono, a due sostanze chimiche. 

Il triptofano, è un precursore della serotonina, una sostanza chimica del cervello coinvolta nell’eccitazione sessuale. L’altra, la feniletilamina, è uno stimolante correlato all’anfetamina, che suscita eccitazione e un senso di benessere ed è stato spesso rilevato che essa viene rilasciata nel cervello quando le persone si innamorano.

Va però detto che la maggior parte dei ricercatori ritiene che le quantità di queste sostanze nel cioccolato siano troppo basse per avere un effetto misurabile sul desiderio.

PRODOTTI DELLE API (polline, miele)

Nell’antica Persia le coppie bevevano idromele, una bevanda energetica a base di acqua e miele fermentato, ogni giorno per un mese dopo il matrimonio (noto come il mese del miele o luna di miele), con lo scopo di accrescere il desiderio sessuale e quale buon auspicio per l’amore. 

Il piatto è servito

Il miele è ricco di vitamine del gruppo B, necessarie per la produzione di testosterone e il suo contenuto di fruttosio aiuta la resistenza e fornisce un rilascio lento e costante di energia.

Ma anche per la colazione le operose api hanno pronto un altro prodotto per noi umani: il polline. È ricco di proteine, carotene e flavonoidi che possono aiutare a rimuovere i radicali liberi dal corpo. 

Oltre a queste, il polline contiene più di 250 sostanze biologicamente attive, tra cui, carboidrati, lipidi, acidi grassi, vitamine, minerali, enzimi e antiossidanti

Tuttavia, la maggior parte delle prove relative al polline d’api e ai suoi componenti deriva da studi in laboratorio e su animali. Sono necessarie ulteriori ricerche sull’uomo per chiarire i suoi benefici per la salute.

VINO ROSSO

l vino rosso contiene resveratrolo, un antiossidante che promuove il buon flusso sanguigno e la circolazione, notoriamente utile a una buona fisiologia del sesso. Tuttavia, come per ogni bevanda alcolica, si tratta di un prodotto da consumare con moderazione.

Il piatto è servito

PISTACCHIO

Questi semi commestibili dell’albero di Pistacia vera contengono grassi molto utili (monoinsaturi e polinsaturi) al nostro metabolismo e sono una buona fonte di proteine, fibre e antiossidanti.

In particolare, i pistacchi sono uno degli alimenti più ricchi di vitamina B6, elemento molto importante per diverse funzioni corporee, tra cui la regolazione della glicemia e la formazione dell’emoglobina, una molecola che trasporta l’ossigeno nei globuli rossi.

I pistacchi sono anche molto ricchi di potassio: 60 grammi ne contengono la stessa quantità (358 mg) di una banana grande; inoltre sono una grande fonte dell’aminoacido L-arginina, che viene convertito in ossido nitrico nel corpo. 

Il piatto è servito

Pertanto, queste minuscole noci possono svolgere un ruolo importante nel promuovere la salute dei vasi sanguigni e un corretto flusso sanguigno è importante per molte funzioni corporee, inclusa la funzione erettile.

BANANA

Le banane sono ricche di potassio, un minerale ed un elettrolita vitale nel corpo che trasporta una piccola carica elettrica. Queste cariche fanno sì che le cellule nervose inviino segnali affinché il cuore batta regolarmente e i muscoli si contraggano. 

Il potassio è necessario anche per mantenere un sano equilibrio dell’acqua nelle cellule e compensa gli effetti dell’eccesso di sodio nella dieta. Uno squilibrio nella dieta di troppo poco potassio e troppo sodio può portare a un aumento della pressione sanguigna

Il piatto è servito

Il potassio aiuta il corpo a eliminare il sodio in eccesso e allenta la tensione nelle pareti dei vasi sanguigni. Le banane, ricche di potassio e fibre e povere di sodio, sono un componente importante di diete salutari per il cuore come la DASH (Dietary Approaches to Stop Hypertension) che suggerisce il consumo di circa 4,700 mg di potassio alimentare al giorno.

AVOCADO

Gli aztechi – forse soltanto per la sua forma o perché ritenevano avesse proprietà afrodisiache – chiamavano l’albero di avocado ahuacatl,  “albero dei testicoli”. 

L’avocado è un alimento ricco di nutrienti essenziali, contiene alti livelli di acido folico, che aiuta a metabolizzare le proteine, liberando così più energia. È inoltre ricco di acidi grassi omega-3, potassio e vitamina E, un nutriente essenziale per la produzione di ormoni e la sessualità. L’avocado contiene anche buone quantità di vitamina B6.

Per le donne gli studi hanno dimostrato che l’assunzione di Vitamina B6 è molto importante, soprattutto nel periodo della pre-menopausa, in quanto può ridurne i sintomi. La vitamina B6 regola gli ormoni sessuali e aumenta la libido normalizzando i livelli elevati di prolattina e moderando la produzione di estrogeni, testosterone, globuli rossi, serotonina e dopamina. 

Il piatto è servito

L’avocado è un’ottima e abbondante fonte di grassi monoinsaturi, si tratta di grassi che riducono i livelli di colesterolo cattivo e possono, quindi, far circolare meglio il sangue e ridurre il rischio di ictus o infarto.

Per gli uomini, l’avocado può anche aumentare un po’ più indirettamente la libido. Affinché il sangue raggiunga adeguatamente i suoi organi sessuali, infatti, un uomo ha bisogno di un cuore sano e correttamente funzionante.

SPINACIO

A questo vegetale di solito non si  pensa come a un vegetale sexy o a un Viagra naturale. Ma in qualche modo rientra tra quegli alimenti legati al  desiderio sessuale. Gli spinaci sono una super fonte di folato, un noto stimolatore del flusso sanguigno. 

L’acido folico svolge un ruolo critico nella funzione sessuale maschile e una carenza di acido folico è stato collegato alla disfunzione erettile.

Il piatto è servito

Gli spinaci cotti contengono, in una normale porzione, ben il 66% del fabbisogno giornaliero di acido folico, che li rende uno degli alimenti più ricchi di folati in assoluto. 

Inoltre, gli spinaci contengono una discreta quantità di magnesio, che aiuta anche a migliorare e stimolare il flusso sanguigno e uno studio italiano ha dimostrato che può aumentare i livelli di testosterone.

MANDORLE

Le mandorle sono un’altra fonte eccezionale di nutrienti, contengono proteine ​​e grassi buoni (monoisaturi e polinsaturi) che forniscono energia lenta e sostenuta e sono un’ottima fonte di magnesio e vitamina E, un antiossidante che favorisce il flusso sanguigno e previene la coagulazione. 

Questo è importante perché il flusso di sangue nei “posti giusti” è essenziale per una corretta funzione sessuale. Il magnesio aiuta anche a regolare i livelli della pressione sanguigna insieme alle funzioni muscolare e nervosa. 

Il piatto è servito

L’ipertensione è una causa comune di disfunzione erettile e con una buona manciata quotidiana di mandorle possiamo tenerla sotto controllo, sempre che non siano presenti patologie importanti.

UOVA

Le uova sono state a lungo un simbolo di fertilità nelle culture di tutto il mondo. Due uova grandi forniscono 12 grammi di proteine di alta qualità insieme a 13 nutrienti essenziali, come riboflavina, acido pantotenico, selenio e molti altri. 

La riboflavina svolge un ruolo chiave nella produzione di energia, mentre l’acido pantotenico aiuta a regolare la produzione di ormoni sessuali. Sono anche un’ottima fonte di aminoacidi, che combattono alcuni tipi di disturbi cardiaci e la disfunzione erettile

Il piatto è servito

Le uova sono i super alimenti ricchi di nutrienti che comprendono vitamine essenziali e tutti i nove amminoacidi essenziali che le rendono una fonte di proteine completa e uno degli alimenti più nutrienti del pianeta. 

Le uova sono altamente raccomandate da medici e nutrizionisti come componente vitale in un regime ben bilanciato. Proteine di alta qualità a basso costo che possono essere trasformate in un pasto nutriente e fortificante. 

BARBABIETOLA

Le barbabietole sono una fonte naturalmente ricca di nitrati, che rilassano i vasi sanguigni e aiutano a controllare la pressione sanguigna. 

Per aumentare il flusso sanguigno, secondo uno studio pubblicato su Circulation, organo dell’AHA – American Heart Association, è consigliabile aumentare l’assunzione di barbabietole e verdure a foglia verde. 

L’ipertensione è una delle cause della disfunzione erettile perché può danneggiare i vasi sanguigni e limitare il flusso sanguigno al pene. Tale impedimento può incidere sulle prestazioni sessuali maschili.

Il piatto è servito

Alcune ricerche hanno dimostrato che il succo di barbabietola abbassa la pressione sanguigna. Secondo uno studio del 2014, bere una tazza di succo di barbabietola al giorno abbassa la pressione sanguigna così come alcuni tipi di farmaci

In teoria, se la disfunzione erettile è causata dall’ipertensione, bere regolarmente succo di barbabietola può migliorare i sintomi, ma non ci ancora sono studi scientifici sufficienti che mettono in relazione diretta il succo di barbabietola con la disfunzione erettile.

Alla fin fine il Viagra naturale non é stato ancora trovato, ma possiamo azzardare che ce n’è una piccola parte in ognuno di questi alimenti che, messi assieme, contribuiscono a un’alimentazione sana, con ricadute certamente positive sul sistema cardiocircolatorio, sul sistema endocrino e sull’apparato riproduttivo. Insomma, godere a tavola porta bene e porta lontano.

Dichiarazione di non responsabilità: I suggerimenti menzionati nell’articolo sono solo a scopo informativo generale e non devono essere interpretati come consulenza medica professionale. Consulta sempre il tuo medico o un dietologo prima di iniziare qualsiasi programma alimentare o di apportare modifiche alla tua dieta anche attraverso integratori.

eedf51528c03bc688d02474a19dfd060?s=117&d=mm&r=g
Maurizio Lupi
Free lance, con ampia esperienza pubblicistica, di ufficio stampa e di curatore di varie iniziative editoriali. Dal 2000 svolge anche attività di web content manager, attività sviluppata a lungo anche attraverso progetti di importanti operatori privati e istituzionali.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

- Advertisment -

PIU' LETTI

.